Our vision on

Risk Governance e Obiettivi Strategici d’Impresa: punti di attenzione per il Comitato Controllo e Rischi a supporto del CdA



Il Codice di Autodisciplina richiama le  responsabilità degli organi amministrativi  al fine di dotare gli emittenti di un adeguato sistema integrato di gestione dei rischi e dei relativi controlli interni.
Il documento supporta in modo pratico e concreto il Consiglio di Amministrazione  -  in
particolare i membri del Comitato Controllo e Rischi - e il Collegio Sindacale nell’affrontare le tematiche che riguardano i rischi e i relativi controlli.
Resta peraltro inteso che ciascuna realtà aziendale deve valutare  come  declinare tali  strumenti  adattandoli alle caratteristiche che la contraddistinguono. L’eterogeneità e la diversa complessità delle soluzioni impone dunque di fare ricorso al principio di proporzionalità.
In questo senso,  anche la definizione puntuale del ruolo e dei compiti degli organi e delle funzioni coinvolti nel processo  deve  prendere  in considerazione la  specificità del modello di  governance  adottato, parametrandolo alla complessità di ogni realtà aziendale.

Il documento  contiene  anche alcuni case study tratti da business case particolarmente significativi e disponibili nella loro versione integrale nella sezione dedicata al Reflection Group (http://www.nedcommunity.com/Pages/reflection-group): Autogrill, Barilla, Eni, Luxottica, Pirelli.

QUADERNO NEDCOMMUNITY RISK GOV 2015.pdf