Governance of sustainability:mandatory and voluntary drivers Optimising sustainability ratings and ESG data

Earlier this year, the European Commission concluded a far-reaching consultation on the EU company law framework to promote sustainable corporate governance and company law, and in March the European Parliament announced plans for a new binding law that ensures companies are held accountable and liable when they harm – or contribute to harming – human rights, the environment and good governance. The ICGN’s Global Governance Principles emphasise that directors have a legal duty to act on an informed basis, with good faith, care and loyalty to promote the long-term best interests of the company to preserve and enhance sustainable value creation. How do mandatory and voluntary requirements harmonize for best effect? What does this mean in practice for company boards and investors alike?

  • Alex Edmans, Professor of Finance, London Business School & Academic Director, Centre for Corporate Governance, UK
  • Michel de Fabiani, Chair of Policy Committee, ecoDa, France
  • Jana Jevcakova, Managing Director, Corporate Governance, Morrow Sodali, Australia
  • Maria Pierdicchi, Director, Unicredit and Chairwoman and Board Member, Nedcommunity, Italy
  • Chair: George Dallas, Policy Director, ICGN, UK
For register CLICK HERE.

Webinar Bocconi – 31/05/2021 – Governance delle società non quotate: è passato il tempo della persona sola al comando! Aggregare competenze per spingere innovazione e trasformazione

In collaborazione con Nedcommunity

Quando
31 maggio 2021 – dalle 17:30 alle 19:30 CEST

Dove
Webinar online

Evento in lingua italiana organizzato dagli Alumni del Topic Governance in collaborazione con Nedcommunity

La governance è ormai al centro dell’interesse delle imprese non quotate.
Per spingere le imprese verso un cammino solido e duraturo, e anche per uscire dalla terribile crisi indotta dal Covid-19, è necessario rafforzare le dinamiche di vertice delle imprese: un forte supporto di competenze con cui affiancare il capo azienda.
Uno studio del Governance Lab di Sda Bocconi aiuta a confermare in numeri che la scelta di una buona governance migliora i risultati nel lungo termine delle imprese.
Evento organizzato in collaborazione con il Reflection Group sulle PMI di Nedcommunity.

Saluti di benvenuto
Elena Gelosa, Direttore Bocconi Alumni Community

Introduzione “La governance nelle PMI (non quotate) porta competenze”
Enrico Maria Bignami, Topic Leader Governance – Bocconi Alumni; Membro del Consiglio Direttivo – Nedcommunity

“I numeri confermano che la governance migliora i risultati”
Alessandro Minichilli, Referente Faculty Topic Governance, Professore Ordinario Università Bocconi e Direttore CG Lab SDA Bocconi

Testimonianze:
Dina Ravera, Presidente – Destination Italia SpA; membro del Reflection Group sulle PMI – Nedcommunity
Maria Chiara Franceschetti, Presidente – Gefran

Modera: Roger Olivieri, Socio – Bignami Associati, membro del Reflection Group sulle PMI – Nedcommunity

Q&A

Conclusioni

Per partecipare:

L’accesso al webinar è gratuito e aperto a tutti, ma per esigenze tecniche i posti sono limitati. La registrazione è obbligatoria: iscriviti online adesso, le istruzioni per l’accesso al webinar saranno inviate a chiusura delle iscrizioni, all’indirizzo email con cui avrete effettuato la registrazione.

Registrati CLICCANDO QUI.

Webinar FEEM – 09/06/2021| Investimenti sostenibili e informativa non-finanziaria: le nuove proposte della Commissione Europea

La transizione verso un’economia Iow carbon e sostenibile impone una strategia che coinvolga sia l’economia reale che il settore finanziario. A tal fine, il miglioramento della qualità delle informazioni offerte dalle imprese e la definizione univoca di “attività economica sostenibile” sono elementi di assoluto rilievo, poiché consentono a investitori e società civile di disporre di dati affidabili e confrontabili, che consentono di orientare i flussi finanziari verso investimenti coerenti con la strategia adottata.

Proseguendo nell’azione avviata nei primi mesi del 2018, la Commissione Europea, il 21 aprile 2021, ha raggiunto un accordo politico sugli atti delegati che attuano la Tassonomia in materia di obiettivi di mitigazione e di adattamento al cambiamento climatico. L’altra novità rilevante è la proposta di direttiva sulla Corporate Sustainability Reporting (CSRD) che mira, tra l’altro, a estendere il perimetro di applicazione della rendicontazione non-finanziaria e a migliorare la qualità delle informazioni comunicate dalle aziende.

Questo webinar si propone di approfondire le innovazioni contenute in tali proposte e di offrire ai partecipanti un’occasione di confronto con testimoni privilegiati.

Interverranno Sara Lovisolo, Group Sustainability Manager di Borsa Italiana e Marco Stampa, Senior Advisor for Sustainability Strategy di Saipem e Membro del Consiglio Direttivo del CSR Manager Network.

L’incontro sarà introdotto e moderato da Stefano Pareglio, Professore Associato presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore e Programme Director presso la Fondazione Eni Enrico Mattei.

Questo webinar fa parte dell’attività di disseminazione del progetto DeRisk-CO, promosso da Fondazione Eni Enrico Mattei, con l’intento di stimolare un dibattito scientificamente fondato sulla rilevanza delle informazioni non finanziarie nella valutazione delle imprese, con particolare riguardo all’analisi e alla rendicontazione dei rischi e delle opportunità connessi al cambiamento climatico.

Per REGISTRARTI CLICCA QUI

Webinar – 20-05-2021- La Sostenibilità come nuova strategia d’impresa e di investimento

E’ possibile fare della Sostenibilità una strategia d’impresa efficace? Come può una PMI quotata o quotanda intraprendere questo percorso di miglioramento, di valorizzazione e poi comunicarlo in modo virtuoso al mercato e agli investitori?

Abbiamo invitato esperti e imprenditori delle società partecipate dal fondo AcomeA PMItalia ESG per avere la testimonianza diretta dei protagonisti di questo importante cambiamento, verso una rivoluzione sostenibile.

 

CLICCA QUI  per registrarti all’evento

FEEM| Workshop 01-06-2021 | Percorso di mitigazione e adattamento ai cambiamenti climatici: obiettivi SBTi e disclosure TCFD | Interventi di A2A S.p.A.

La decarbonizzazione rappresenta uno dei pilastri fondamentali nella strategia di sostenibilità del le società industriali, in linea con i Sustainable Development Goals dell’Agenda 2030 e in risposta agli impegni assunti con gli Accordi di Parigi. Il conseguimento degli obiettivi climatici, infatti, dipende in larga misura dalla capacità del settore privato di adattare il proprio modello di business e di posizionarsi su sentieri di transizione orientati a contenere l’aumento della temperatura al di sotto di 2 0C rispetto ai livelli preindustriali. Questo workshop ha l’obiettivo di presentare e sottoporre alla discussione il percorso intrapreso da A2A S.p.A., in particolare per quanto attiene alla valutazione dei rischi e delle opportunità connessi al cambiamento climatico, secondo le raccomandazioni della Task Force on Climate Related Financial Disclosure, all’integrazione degli stessi nel processo di Enterprise Risk Management e all’assunzione di obiettivi di riduzione delle emissioni allineati alla Science Based Targets Initiative.

Speakers: Luca Attardi, Sustainability Projects and Reporting, A2A S.p.A

Manuela Baudana, Responsabile Sustainability Projects and Reporting, A2A S.p.A.

Antonio Borra, Responsabile Enterprise Risk Management, A2A S.p.A. Ludovica Ferruti, Enterprise Risk Management, A2A S.p.A.

Presenter: Riccardo Christopher Spani, Ricercatore, Fondazione Eni Enrico Mattei

Questo workshop fa parte dell’attività di disseminazione del progetto DeRisk-CO, promosso da Fondazione Eni Enrico Mattei, con l’intento di stimolare un dibattito scientificamente fondato sulla rilevanza delle informazioni non finanziarie nella valutazione delle imprese, con particolare riguardo all’analisi e alla rendicontazione dei rischi e delle opportunità connessi al cambiamento climatico.

Per registrarti CLICCA QUI

FEEM Webinar 11/05/2021 – Tassonomia europea: impatti sull’industria energetica

La transizione verso un sistema economico a zero emissioni nette richiede un passaggio da attività ad alta intensità emissiva verso attività low-carbon. Il raggiungimento di questo obiettivo è però legato non solo alla maggiore crescita di quest’ultime, ma anche alla riduzione sostanziale delle emissioni generate da altre attività. In questa prospettiva, la Tassonomia europea si propone di identificare le attività economiche che contribuiscono a mitigare gli effetti derivanti dal cambiamento climatico.

Questo webinar intende analizzare e approfondire gli impatti che la Tassonomia europea avrà su uno dei settori maggiormente esposti, quello energetico, contribuendo al dibattito relativo alla direzione che l’intero comparto deve prendere per posizionarsi su un percorso di crescita sostenibile.

L’11 maggio, Fondazione Eni Enrico Mattei, Forum per la Finanza Sostenibile e Nedcommunity, presenteranno gli aspetti salienti della Tassonomia europea con riferimento al settore energetico. Con la partecipazione del network DeRisk-CO, l’iniziativa rappresenta l’occasione per discutere con il Presidente di Elettricità Futura, Agostino Re Rebaudengo e il Direttore Centrale Amministrazione, Finanza e Controllo del Gruppo Hera, Luca Moroni, degli impatti che la nuova regolamentazione comunitaria avrà sul settore dell’energia. Sponsorizzato da Saipem; altri partner di progetto A2A, Acea, Assicurazioni Generali, UnipolSai e Utilitalia.

Per Registrarti CLICCA QUI

Webinar 05/05/2021 – Corporate Sustainability Reporting Directive (CSRD)

Gentili Associati,

vi segnaliamo il webinar “Corporate Sustainability Reporting Directive (CSRD).
Le importanti novità della proposta di nuova Direttiva Europea” che si svolgerà mercoledì 5 maggio alle ore 16.00.

Il 21 aprile 2021 la Commissione Europea ha adottato una proposta di Direttiva sul reporting di informazioni di sostenibilità (“Corporate Sustainability Reporting Directive” o anche “CSRD”), che andrebbe a modificare gli attuali obblighi di comunicazione previsti dalla Direttiva sulle non financial information (NFRD), adottata in Italia con il D.Lgs 254/16 estendendo l’ambito di applicazione a tutti gli EIP ed alle società non quotate con più di 250 dipendenti.

Nel corso del webinar verranno illustrate le importanti novità della proposta di Direttiva con particolare focus sull’ambito di applicazione, sui requisiti informativi, sugli obblighi di assurance, sugli standard di riferimento e sui
tempi per l’applicazione.

Per registrarti CLICCA QUI

 

FEEM Webinar | Reshaping the scores: what happens when an ESG rating changes its scoring methodology?

Stakeholders’ attention towards the relationship between firms’ financial performance and their environmental, social and governance (ESG) performance is progressively increasing, leading analysts and operators to rely always more on ESG rating providers. However, as time passes by and firms and financial markets develop, significant changes occur to data providers as well. Recently, a key rater has rewritten its ESG ratings, generating important and retroactive implications for researchers and investment professionals. For this reason, Florian Berg, Kornelia Fabisik and Zacharias Sautner in the research article “Rewriting History Il: The (Un)Predictable Past of ESG Ratings” attempted to measure the impact of such changes on tests that connect ESG ratings to stock returns. The webinar aims to provide an in-depth commentary of the article, offering the stakeholders valuable insights to interpret ESG data and related research outcomes. Speaker: Kornelia Fabisik, Assistant Professor, Frankfurt School of Finance and Management.

Discussant: Simone Chelini, Head of ESG and Strategic Activism, Fideuram-lSPB Asset Management SGR
Presenter: Riccardo Christopher Spani, Researcher, Fondazione Eni Enrico Mattei

This webinar is part of the FEEM/DeRisk-CO project, which aims at stimulating a debate on the importance of assessing and disclosing climate-related risks and opportunities and their impact on financial performance, with a particular focus on Italian businesses.

To register CLICK HERE

Webinar 28/04/2021 – Where should your board focus on 2021? Le 5 priorità per i Board per modellare la strategia della loro organizzazione

Agenda

09.00 Introduzione
Simone Scettri, Italia Assurance Managing Partner, EY

09.15 EY Board Agenda 2021: five priorities for boards to shape the organization’s strategy*
Sven Hayn, Partner EY EMEIA Center for Board Matters Leader

09.45 Panel
Alessandra Stabilini, Partner Nctm
Maria Pierdicchi, Presidente Nedcommunity
Massimo Ferrari, General Manager Corporate and Finance Webuild

Modera
Alberto Girardi, EY Risk Consulting Leader for Mediterranean Region

10.15 Q&A
10.30 Chiusura lavori

Per registrarti CLICCA QUI

Webinar – 19/02/2021- Fit and Proper Assessment: Better Boards for Better Banks?

Gentili Associati,

sperando di fare cosa gradita abbiamo il piacere di condividere con Voi il seguente webinar “Fit and Proper Assessment: Better Boards for Better Banks?” promosso da Florence School of Banking and Finance .

A conversation with Edouard Fernandez-Bollo, ECB Representative in the Supervisory Board.

One key aspect in bank governance concerns the composition and functioning of the Board of Directors. The suitability of its members is assessed by supervisors through so-called “Fit and Proper” (FAP) assessment. Members of the board have not only to be suitable individually but also collectively, and cover specific knowledge, skills, and a broad range of experience to perform their responsibilities and duties. For that purpose, credit institutions have to put in place policies promoting diversity on the management body. Supervisors check diverse criteria: experience, reputation, conflicts of interest and independence of mind, time commitment, and collective suitability. Supervisory authorities lead a case-by-case and proportionate approach that takes into account national laws specificities, the distinctive features of banks and of each role within management bodies.

In this context, this online debate will ask:

  • With now a few years of experience, how effective is the FAP framework to ensure sound governance, adequate risk-taking, and accountability of the management body towards the Board? Where are we as regards the promotion of diversity? Has the implementation of FAP requirements improved across the SSM countries? What are the effects of an increased share of independent directors in banking governance?
  • Going forward,
    • Is there a need to scale FAP up in order to improve further the selection of board members? If so, what should be the main criteria (e.g., reputation, competence, diversity) that should be taken into account?
    • Is there a need for better harmonisation across the SSM? If yes, on which specific areas?

The SSM seeks to engage in a conversation with non-executive directors to better gauge their experience and main challenges.

Chair

Elena Carletti (Bocconi University)

Speakers

Edouard Fernandez-Bollo (Member of the Supervisory Board of the European Central Bank)

Hans-Helmut Kotz (Non-Executive Member of the Board of Caixa Geral de Depósitos, Lisbon and Resident Fellow at Harvard)

Laragh Cassar (Non-Executive Director, APS Bank Malta)

This fourth online seminar takes place in the framework of the Challenges for Bank Board Members series, which aims at building a community of professionals from the banking and finance industry interested in deepening their knowledge about bank boards’ functioning and learning how to challenge bank management effectively. Seminar speakers include an international faculty of regulators, supervisors, and academics together with bank and finance professionals. The Challenges for Bank Board Members series is part of the new FBF Bank Board Academy for Non-Executive Directors.

 

Per regisitrarsi CLICCA QUI